Marcello Roccaccino

Marcello Roccaccino

Questa mattina, dopo qualche anno, sono tornato a donare. Ho raccolto gli appelli alla donazione che si sono susseguiti in questo momento delicato dovuto a questo maledetto virus. Confesso che avevo qualche timore nell'andare in ospedale invece, armato di mascherina e guanti monouso, mi sono presentato ed è andato tutto benissimo.
In tutto eravamo poco meno di trenta persone ma so che questo è l'effetto del momento quando invece, l'affluenza non è così consistente. 
Il personale dell'ospedale di Cassino, ridotto ai minimi termini, è stato molto cortese e professionale anche se disturbati dal telefono che squillava continuamente per gente che cercava spiegazioni o istruzioni.
Una dottoressa molto scrupolosa mi ha rivolto tutte le domande di routine (qualcuna anche due volte) al fine di valutare la mia idoneità alla donazione.
Quello che so è che da oggi riprenderò a donare con regolarità e spero che tutti quelli che hanno iniziato in questo periodo, passata questa pandemia, non smettano mai più.
 
Quindi mi raccomando: Donate Donate Donate, uniti Sempre si vince Sempre.
 
Marcello Roccaccino
17 marzo 2020